I Vigneti

Nero di Troia

"Nero di Troia" è sinonimo del vitigno autoctono "Uva di Troia" da cui si produce il vino rosso rubino intenso ormai noto in tutta Italia, considerato fra i più antichi della Puglia. È coltivato soprattutto lungo la costa pugliese, nella zona di Barletta e nelle province di Bari, in particolare nella zona del Castel del Monte, e di Foggia. Ne esistono due varietà: una caratterizzata da grappoli e acini neri grandi; l’altra da grappoli e acini neri più piccoli.

In zone dal clima caldo, la coltivazione di questo vitigno non richiede troppe attenzioni grazie alla sua facilità di adattamento a ogni forma di allevamento e potatura.

Il vino Nero di Troia è di un rosso rubino intenso, con riflessi violacei. Il suo profumo rivela lievi note fruttate che riportano alla mente le bacche selvatiche presenti nell’Alta Murgia. Al sapore si presenta deciso e tannico al punto giusto. Ha un buon tenore alcolico.


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo