I Vigneti

Aglianico

A questo vitigno vengono attribuite probabili origini Greche. È coltivato in Campania, Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, e offre i migliori risultati nei territori caratterizzati da terreni vulcanici. L’Aglianico è un vitigno con acini neri. I vini prodotti ben si prestano all’affinamento in grandi botti o in barrique in legno, materiale che ne smussa i tannini rendendoli al palato fini e armonici.

Grappoli medio-piccoli, compatti e dalla forma cilindrica. Acini neri, anch’essi medio-piccoli, con buccia sottile ma resistente. Queste le caratteristiche varietali dell’Aglianico, che predilige la coltivazione in contro spalliera pur sapendosi adattare a ogni forma di allevamento.

Il vino ottenuto dalle uve di Aglianico è rosso rubino. Il suo sapore fresco rivela lievi note fruttate. È un vino corposo, tannico, adatto all'invecchiamento.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo